Sabato 23 ottobre 2021

Sondrio, in manette i giovani rapinatori della sala scommesse

Condividi





Arrestati all’alba di oggi, con l’accusa di rapina a mano armata, due giovani del tiranese accusati di essere i responsabili del colpo portato a termine in pieno giorno l’11 settembre a Sondrio, in una sala scommesse di via Mazzini. Che gli aveva fruttato circa 2mila euro.
I due malviventi M.S.19 anni di Villa di Tirano e B.D. 20 anni residente a Tirano, entrambi senza precedenti penali e attualmente in stato di custodia cautelare nel carcere di Sondrio, in base alle indagini della Polizia di Sondrio che si sono basate sia sulle telecamere del locale che di quelle instalate lungo la rete viaria provinciale, avrebbero minacciato il titolare dell’attività con una pistola giocattolo, ma riproduzione fedele del modello Glock.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie