Venerdì 22 ottobre 2021

Spettacolo verticale ad Aprica

Condividi

Musica ad alto volume, colori forti, muscoli tesi, dita avvinghiate, grida di incitamento e applausi scroscianti. È quanto ha regalato sabato sera al Palazzetto dello Sport di Aprica la finale di Coppa Italia di arrampicata sportiva. Incitati dallo speaker d’eccezione Jenny Lavarda, multicampionessa veneto-aprichese dello sport degli strapiombi e dei tetti orizontali, che proprio all’Aprica colse alcuni dei suoi primi successi, si sono dati battaglia in una finale spettacolare dieci ragazzi e altrettante ragazze, alternandosi lungo le due tostissime vie opposte disegnate dai tecnici FASI. Un copione perfetto, con un solo atleta per categoria capace di agguantare il top, ossia tenere l’ultimo appiglio e agganciare l’ultimo moschettone. I due rispondono al nome di Francesco Vettorata, bellunese dell’X-Fighter Team e Claudia Ghisolfi del SASP Torino. Il primo ha preceduto Stefano Ghisolfi e Marcello Bombardi; lei Andrea Ebner e federica Mingolla. Molti i giovani, e soprattutto i bambini, che hanno seguito e applaudito le fasi salienti della gara.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie