Giovedì 21 ottobre 2021

Svegliarsi con 3 gradi al passo Gavia

Condividi




Posto a 2651 metri sul livello del mare, il Passo del Gavia è un valico alpino che mette in comunicazione l’alta Valle Camonica, in provincia di Brescia, e l’alta Valtellina in provincia di Sondrio. Percorso a piedi già in epoca medievale, lungo le perigliose rotte commerciali aperte dai mercanti della Repubblica di Venezia, il Passo del Gavia può oggi essere raggiunto in bicicletta o in automobile, dal versante Sud, percorrendo i 13 km della strada che partono dalla località di Ponte di Legno, oppure dal versante Nord, percorrendo i 23 km di della strada che da Bormio, passando per Santa Caterina Valfurva, portano al Passo. Data l’altitudine, il Gavia è aperto al transito solo nel periodo estivo, tra la fine del mese di maggio e l’inizio di ottobre. Caratterizzato dall’ambiente e dai paesaggi tipici dell’alta montagna, il Passo del Gavia offre scorci panoramici di notevole bellezza (in particolare sul massiccio dell’Ortles e sul gruppo montuoso dell’Adamello), gli stessi ritratti, negli anni ‘20 del Novecento, dal pittore di origini bresciane Antonio Pasinetti (1863-1940 ) che ha dedicato ai paesaggi del Gavia alcuni dipinti ad olio oggi conservati a Montichiari.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie