Giovedì 24 giugno 2021

Talenti locali e degustazioni per la valorizzazione del Vertemate

Condividi

Nella nuova esistenza di Palazzo Vertemate Franchi, tracciata dal progetto “Vertemate Lab”, c’è anche la sua trasformazione in luogo di aggregazione, l’utilizzo degli spazi per iniziative di carattere culturale. La prima, una nuova per la proposta in ambito mandamentale, è “Ci vediamo a Palazzo”, un festival del teatro che animerà il mese di marzo, regalando un palcoscenico e un pubblico a giovani talenti valchiavennaschi e a chi vorrà declamare i versi preferiti.
Quattro appuntamenti, proposti ciascuno in due giorni e in due orari diversi, per allargare la partecipazione: lo spettacolo serale delle ore 21 del sabato, il 7, 14, 21 e 28 marzo, sarà replicato la domenica successiva, l’8, il 15, il 22 e il 29, nel pomeriggio, alle ore 18. Le esibizioni si svolgeranno nella cornice della sala Giove e Mercurio. ≪Creare nuove opportunità di condivisione all’interno di un palazzo di tale pregio e di grande bellezza significa aprire un dialogo fra il territorio e la dimora storica – spiega Elena Tam, consigliere del Comune di Chiavenna -. Dando spazio ad attività culturali, nel caso specifico teatrali, che coinvolgono talenti locali intendiamo offrire nuovi stimoli, invitando il pubblico ad ammirare il palazzo e a cogliere la suggestione che esso crea≫.
Si comincia con “Novecento” di Alessandro Baricco con tre talenti valchiavennaschi, Sebastiano Fumagalli, Alessandro Balatti e Vittoria Fallini, in scena sabato 7 marzo alle ore 21 e domenica 8 alle ore 18. La settimana successiva con “Per certi versi” toccherà a lettori amatoriali di poesie, quindi il 21 e 22 a “Spaccato in due”, il monologo del cremonese Federico Benna, che racconta la storia di lotta, coraggio e fede di Giacomo Firetti, morto per un tumore osseo. Per l’appuntamento conclusivo di sabato 28 e domenica 29 marzo toccherà ad un altro talento locale, Astra Lanz, con “Camille”. Al termine degli spettacoli, nella sala dei balli del rustico adiacente al palazzo, è previsto un momento di convivialità con degustazione di prodotti tipici della Valchiavenna.
L’ingresso è gratuito ma con prenotazione obbligatoria: per riservare uno dei 75 posti a sedere è necessario chiamare il 348 9239031. Tutti i partecipanti riceveranno in omaggio un coupon per visitare il palazzo al prezzo ridotto di cinque euro. Nelle serate del 13, 20 e 27 marzo, il venerdì, l’iniziativa si sposterà dal Vertemate al centro di Chiavenna per un “Fuori Festival”: alcuni bar proporranno spettacoli di diverso genere.
Fonte: Consorzio Turistico Valchiavenna

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie