Sabato 31 luglio 2021

Tempo perturbato in Valtellina, migliora mercoledì

Condividi

Una perturbazione in transito sulle Alpi determina tempo perturbato. Oggi cielo molto nuvoloso o coperto con rovesci, limite della neve a 2800 m. Il manto nevoso, con le elevate temperature, al di sotto dei 3000 m, ha subito una sensibile riduzione di spessore; è presente in modo continuo al di sopra dei 2600-2800 metri sui versanti settentrionali, mentre a sud solo oltre i 3000 metri. Lo spessore è variabile, intorno a 200 cm sugli apparati glaciali a 3000 m di quota. Esso è caratterizzato da neve molto umida o bagnata e da resistenze deboli; internamente, in quota, presenta ancora qualche strato con buona coesione. Le attuali precipitazioni sono nevose oltre i 2800 m e per ora hanno determinato apporti di neve fresca intorno a 30 cm di spessore oltre 3000 m. Scaricamenti e valanghe di neve vecchia, bagnata dalla pioggia e di neve recente in quota, sono possibili a tutte le esposizioni anche con debole sovraccarico.
Martedì cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni a carattere di rovescio, dalla serata schiarite. Limite della neve in abbassamento al pomeriggio a 2000-2200 m . Il manto nevoso è presente in modo continuo al di sopra dei 2600-2800 metri sui versanti settentrionali, mentre a sud solo oltre i 3000 metri. Lo spessore è variabile, intorno a 200 cm sugli apparati glaciali a 3000 m di quota. Esso è caratterizzato da neve molto umida o bagnata e da resistenze deboli; internamente, in quota, presenta ancora qualche strato con buona coesione. Le nuove precipitazioni andranno ad appesantire la neve vecchia. Scaricamenti e valanghe di neve vecchia, bagnata dalla pioggia e di neve recente in quota, saranno possibili a tutte le esposizioni anche con debole sovraccarico.
Mercoledì cielo sereno o poco nuvoloso. Il calo delle temperature e il rigelo notturno favoriranno un parziale consolidamento del manto nevoso superficiale tuttavia le resistenze interne saranno ancora scarse. In quota, con neve recente sarà probabile il distacco di valanghe con debole sovraccarico.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie