Lunedì 29 novembre 2021

Terme Masino, il bilancio e gli auspici dell’ex gestore dei Bagni

Condividi

bagni masino In qualità di amministratore della società Relais Bagni Masino, in seguito alla notizia da voi riportata e apparse sulla stampa in merito alla chiusura delle Terme di Masino, ritengo opportuno fornire alcune precisazioni.
La società Relais Bagni Masino ha cessato il contratto di gestione dei Bagni di Masino, ciò però non significa necessariamente che le Terme resteranno chiuse.
Sarà la società proprietaria dell’azienda che deciderà quale sarà il destino dei Bagni e, ne sono certa, sarà fatta la scelta migliore ai fini della continuazione dell’attività.
In questi cinque anni di gestione dal 2009 ad oggi, molteplici sono state le difficoltà incontrate sul nostro percorso, in primis la difficoltà di gestire una struttura situata in una valle (come ben già specificato negli articoli apparsi sulla stampa in occasione di varie calamità), così bella, ma anche così fragile e bisognosa di attenzioni.
Non sono bastati l’innamoramento e la nostra passione per uno dei posti più incantevoli del territorio.
Purtroppo abbiamo dovuto far fronte dal 2009 in poi ad ogni tipo di emergenza, dalla frana del dicembre 2009 che causò la chiusura della strada di accesso alla valle per ben quattro mesi, al continuo costante pericolo di chiusura della strada di accesso ai Bagni causa pericolo valanga, che ci ha posto dal mese di dicembre ad aprile inoltrato, a fermi dell’attività improvvisi, anche per periodi prolungati, fino all’ultimo evento dello scorso novembre che ci ha causato il fermo dell’attività dai primi di novembre a dicembre 2014 inoltrato, con l’ordine di evacuazione e sgombero della struttura.
val masino A conclusione dell’esperienza vissuta, mi sento di affermare che, se non verranno presi a cuore importanti interventi di carattere infrastrutturale dalle autorità competenti e che se non verranno messi a disposizione opportune importanti risorse per la gestione della viabilità e della sicurezza dell’area, l’attività di gestione delle Terme e della struttura ricettiva, con particolare riferimento alla stagione invernale, è impossibile.
Aggiungo che, nel corso di questi cinque anni di gestione, sono state profuse importantissime energie che hanno riportato visibilità alla Valmasino ed alle sue Terme, riposizionando sul mercato una tra le più belle località della Valtellina, sia a livello locale, sia nazionale ed internazionale.
In qualità di Presidente del Consorzio Termale della Valtellina, ho profuso per oltre due anni risorse per progetti che, anche grazie al contributo concesso dall’amministrazione Provinciale, hanno dato impulso alla visibilità ed alla promozione delle località termali della Valtellina e sono fiera dei risultati ottenuti, avendo visto pian piano crescere la considerazione per la seconda località termale del nostro territorio accanto alle magnifiche e ben più conosciute Terme di Bormio.
Auspico quindi che gli sforzi finora profusi non vengano vanificati, ma al contrario colti da ognuno per le sue responsabilità e competenze, come un’esperienza importante che possa facilitare le prossime gestioni ad un costante miglioramento e successo delle Terme di Masino.
Fonte: Laura Sivilotti Relais Bagni Masino

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie