Lunedì 02 agosto 2021

Tirano, aperta la sede rinnovata dell’ufficio turistico

Condividi

Uffiocio Turistico TiranoQuesta mattina, in piazza delle Stazioni a Tirano, è stata festeggiata l’apertura della rinnovata sede dell’ufficio turistico della cittadina valtellinese. Il taglio del nastro ha segnato un’ulteriore tappa di un progetto più ricco e articolato, in corso da oltre tre anni e realizzato dal Distretto Culturale della Valtellina in partnership con il comune di Tirano, che vedrà la sua conclusione entro la metà del 2015.
L’attuale intervento, il cui obiettivo principale è quello di accostare alla normale attività di una stazione ferroviaria anche le funzioni che attengono alla gestione e alla promozione turistica territoriale, si colloca nel contesto delle azioni previste dal Distretto Culturale della Valtellina e, in particolare, dell’azione 4 “Circuito dei castelli e dei palazzi storici del tiranese”.
Inserito nel più ampio progetto dei Distretti culturali, ideato e realizzato da Fondazione Cariplo per promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale in una logica di sviluppo del territorio, il Distretto della Valtellina, dopo oltre tre anni di lavoro sul campo, si avvia a rendere operativo il suo progetto volto a valorizzare la centralità di Tirano come storico crocevia di transiti commerciali, devozionali e turistici a forte valenza culturale (si pensi alla Basilica di Madonna, al centro storico, alle mura sforzesche) e la sua capacità di ridistribuire sulla zona e sulla valle i flussi turistici che le derivano dalla sua condizione di capolinea ferroviario della Tirano – Milano, della Ferrovia Retica Tirano – St. Moritz e automobilistico della Tirano-Bormio, della Tirano-Edolo in Valcamonica.
In linea con gli obiettivi generali del piano di valorizzazione del tiranese, oltre alla realizzazione del nuovo punto di informazione turistica, il Comune ha già provveduto a migliorare l’accessibilità del sottopasso di collegamento tra la Piazza delle Stazioni e il terminal delle autolinee, eliminando le barriere architettoniche, a cui si aggiungono azioni culturali e di comunicazione volte alla creazione del Circuito dei Palazzi e delle Chiese del tiranese. Nello specifico diverse mostre di arte e fotografia contemporanea hanno avuto luogo in alcuni dei Palazzi riuscendo a coinvolgere il pubblico residente e i turisti in un percorso alla scoperta dei beni storico-architettonici di Tirano.
Tesori nascosti si sono aperti alla fruizione del pubblico valorizzando un patrimonio di grande valore. Il piano di creazione del circuito si completa con la realizzazione di un sito internet dedicato, nuove segnaletiche e materiali di comunicazione volti a rendere noto e fruibile il Circuito.
Fonte: Consorzio Turistico Valtellina Terziere Superiore

Lascia un commento

*

Ultime notizie