Giovedì 21 ottobre 2021

Tra 20 giorni in Valmalenco il mondiale Freestyle e Snowboard

Condividi

Valmalenco pronta ad ospitare per il quarto anno consecutivo le giovani promesse degli sport invernali più spettacolari del circo bianco. Dopo la ‘prima’ del 2008 ospitate entrambe le specialità Snowboard & Freestyle, già accreditati oltre 900 partecipanti.
Ritornano in Valmalenco, per il terzo anno consecutivo, dopo aver divertito e mozzato il fiato al loro debutto olimpico a Sochi, le specialità Freestyle Ski, per attribuire i titoli Mondiali Junior FIS sulle nevi dell’Alpe Palù. A raddoppiare la carica adrenalinica che si respirerà a quota 2000 sopra Chiesa in Valmalenco, quest’anno si sommerà anche il raddoppio Mondiale con i talenti Junior dello Snowboard.
È dalle World Cup Grand Finals FIS del 2008, sempre in Valmalenco, che non si registrava una concomitanza simile, in cui il mondo di queste discipline si concentrerà nel cuore delle Alpi valtellinesi.
Il programma delle gare si svilupperà per due settimane: il primo titolo sarà assegnato il 24 marzo (Slalom Gigante Parallelo di Snowboard), mentre l’ultima medaglia sarà consegnata il 6 aprile (Skicross), con un programma che prevede 16 eventi da disputare.
Il Comitato Organizzatore, che riunisce la FAB – Funivie al Bernina, il Consorzio Turistico di Sondrio e Valmalenco, Amministrazioni locali e Operatori Privati in un consolidato coordinamento operativo, già si prepara all’accoglienza degli oltre 900 partecipanti ad oggi accreditati, tra atleti e staff nazionali tecnici, da 29 Nazioni per lo Snowboard e 28 per il Freesyle Ski. Numeri che, esperienza insegna, saranno destinati a crescere nei prossimi giorni, all’approssimarsi dell’apertura delle competizioni.
Un dato numerico importante che, oltre a confermare la Valmalenco e la sua Ski-Area quale meta di riferimento per le competizioni internazionali e per i ritiri tecnici, ribadisce il rilevante apporto del turismo sportivo nel corso della stagione invernale.
“Quest’anno, oltre ai risultati ed agli apprezzamenti riscossi ‘sul campo’, crediamo che ci possano essere maggiori spazi di visibilità ed attenzione anche attraverso i media, grazie alla grandissima esposizione che lo Snowboard e il Freestyle Ski hanno avuto durante le recenti Olimpiadi Invernali, catturando attenzione ed entusiasmo tra il pubblico” così il Presidente del C.O. della Valmalenco Avv. Franco Vismara, che continua: “la stima e la reputazione conquistata in questi ultimi 6 anni dalla Valmalenco presso il mondo sportivo è indubbia. Testimonianza ne é stato l’invito rivoltoci dall’Organizzazione di Sochi 2014 ad assistere alla manifestazione, per ricambiare i due inverni consecutivi di affiancamento che i loro addetti alla comunicazione ed all’organizzazione di queste discipline hanno vissuto in Valmalenco. Inoltre, sempre a Sochi, abbiamo avuto modo di incontrare gli esponenti dell’Organizzazione anche dei futuri giochi invernali coreani del 2018 con i quali non escludiamo nuove possibilità di condividere esperienza e rapporti che potrebbero avere riflessi anche turistici ed economici”.
A livello nazionale ed internazionale sarà nuovamente attivato uno staff di comunicazione che alimenterà comunicazione verso la stampa in tempo reale, attraverso una banca-dati di contatti accreditati in 4 anni e sviluppando i canali più ‘virali’ del web: un esempio fra tutti, i video più popolari dei Canale “Valmalenco Snowboard” di You tube superano le 10.000 visualizzazioni, sino a sfiorare in alcuni casi le 15.000.
Risultati e prospettive “mondiali” che premiano gli sforzi che tutta la comunità della Valmalenco produce con entusiasmo ogni anno.
Fonte: Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Lascia un commento

*

Ultime notizie