Sabato 15 agosto 2020

Tre interventi ieri di soccorso sulle montagne per turisti infortunati

Condividi

Due interventi ieri pomeriggio per la VII Delegazione Valtellina Valchiavenna del Soccorso alpino. Il primo poco dopo le 14:00, per una donna di 59 anni di Besana in Brianza (MB) che si è fatta male a una caviglia lungo il sentiero, in Val di Mello, nella zona di Cà dei Scüma. I tecnici l’hanno raggiunta, hanno immobilizzato la gamba e l’hanno portata all’ambulanza. Mentre stavano rientrando, altro allertamento per un ragazzo di 27 anni di San Giuliano Milanese (MI). È caduto per circa quattro metri mentre scalava al Sasso Remenno, parete sud. Ha battuto il piede contro la roccia e ha riportato una sospetta frattura. Le squadre lo hanno raggiunto, immobilizzato, imbarellato e portato all’ambulanza.
Intervento nel pomeriggio di ieri per la Stazione di Madesimo del Soccorso alpino. Un escursionista di 50 anni si trovava lungo il sentiero quando un sasso lo ha colpito a un piede. Era nella zona del Lago Nero di Montespluga, a circa 2320 metri di quota. La centrale SOREU delle Alpi ha inviato i tecnici sul posto; sei i soccorritori del Cnsas, che hanno operato con il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza. Con il mezzo fuoristrada hanno percorso la carrozzabile e poi hanno proseguito a piedi. Nel frattempo da Caiolo è arrivato l’elisoccorso di AREU. L’uomo è stato portato in ospedale.
Fonte: CNSAS Lombardo

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie