Giovedì 21 ottobre 2021

Trofeo Vanoni Morbegno: da correre e da vedere

Condividi

Il 27 ottobre a Morbegno si ripeterà un rituale che rappresenta la massima esaltazione della corsa e propriamente di quella tipologia di corsa che è tra le più faticose e impegnative, quella in montagna.
Il rito che si ripete è quello della staffetta, dove la fatica individuale si divide ed esalta con quella dei compagni, dove il risultato non dipende solo da se stessi e quindi la responsabilità aumenta, triplica, facendo triplicare anche l’impegno e le forze.
La magia di un rito, la passione per una specialità tra le più dure ed emozionanti dell’atletica leggera, la storia di una manifestazione che è ormai leggenda e che coinvolge tutta la popolazione di Morbegno e tutti gli amici della corsa in montagna.
Eccolo il Trofeo Vanoni, il sogno di alcuni ragazzi dell’Oratorio di Morbegno che nel lontano 1958 vollero onorare la figura del più illustre tra i concittadini invitando a casa propria i tanti amici e avversari conosciuti sui sentieri delle corse di allora.
Questo sogno, dopo 56 anni, è una delle più belle realtà che la corsa in montagna possa vantare”.
Ci sono gli atleti, dai top runner internazionali di mezza Europa ai podisti locali, tutti pronti a dare il massimo sul tecnico e veloce tracciato morbegnese. Poi ci sono i tifosi e gli appassionati di corsa in montagna, un pubblico fantastico assiepato lungo il percorso che rende il Trofeo Vanoni unico e che incita gli atleti dal primo all’ultimo metro

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie