Domenica 24 ottobre 2021

Turismo all’aria aperta: Chiavenna con le città del buon vivere

Condividi

L’esordio del sindaco Luca Della Bitta e del Comune di Chiavenna nel ruolo di coordinatore del progetto “Cittaslow Tourism Outdoor” è avvenuto lo scorso 25 settembre, a Ferrara, in occasione dell’assemblea di Cittaslow Italia, alla presenza di oltre cinquanta sindaci provenienti da tutta Italia. A seguito dell’incarico, risalente allo scorso mese di luglio, affidato in virtù degli eventi promossi nell’ambito del turismo all’aria aperta, Chiavenna avrà un ruolo da protagonista all’assemblea internazionale di Cittaslow di Orvieto del 16, 17 e 18 ottobre prossimi, quale coordinatore del tavolo di lavoro “Cittaslow Tourism Outdoor”. Nell’anticipare i temi dell’assise mondiale, a Ferrara, il sindaco Della Bitta ha spiegato come si tratti di un nuovo modo di guardare all’attività produttiva turistica, rivolta a viaggiatori attenti e curiosi, oltre che desiderosi di godere delle straordinarie opportunità offerte dalle Città Slow. ≪Quello che promuoviamo – ha spiegato il sindaco di Chiavenna – è un turismo esperienziale che propone quale peculiarità il buon vivere delle nostre comunità e che permette di instaurare un rapporto sincero con i luoghi visitati≫. Il direttore del Consorzio Turistico Valchiavenna Filippo Pighetti ha illustrato l’esperienza ventennale maturata con i pacchetti dedicati alla Via Spluga e alla Via Bregaglia, che prevedono un coinvolgimento attivo delle comunità locali, mostrando i numerosi video che presentano l’offerta turistica della Valchiavenna. ≪In questo modo – ha detto il direttore del Consorzio – la proposta si rinnova, poiché i beni culturali locali, materiali e immateriali, vengono non soltanto fruiti dal turista ma scoperti e vissuti in maniera partecipata≫. Esempio di innovazione è l’iniziativa dei “Picnic 4.0 Destinazione Valchiavenna”, ideati per superare le difficoltà causate dalla pandemia attraverso una fruizione del territorio individuale.

La presentazione ha suscitato grande interesse fra i presenti, ma per Chiavenna e il resto della valle è soltanto l’inizio, poiché numerose saranno le opportunità, in chiave promozionale e commerciale, che deriveranno dal riconoscimento di coordinatore dei progetti “Cittaslow Tourism Outdoor”, a cominciare dalla divulgazione delle proprie proposte attraverso i portali turistici fino all’attenzione dei tour operator. Non solo per il turismo ma anche per la promozione dei prodotti del territorio, agricoli e artigianali, attraverso il nuovo portale “Cittaslow Market”.

Per la Valchiavenna l’onere, in termini di impegno, e l’onore, per l’indiscutibile prestigio dell’incarico, di definire le linee guida del turismo outdoor per l’intera rete mondiale delle città del buon vivere, ben 266 in 30 paesi del mondo. ≪Ci mettiamo a disposizione per crescere insieme – ha concluso il sindaco Della Bitta davanti all’assemblea di Cittaslow -: tracceremo la rotta per una nuova sperimentazione≫.
Fonte: Consorzio Turistico Valchiavenna

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie