Lunedì 18 ottobre 2021

Una notte di lavoro per il SASL per recuperare alpinista tedesca

Condividi

Si è concluso verso le 6:30 di stamattina l’intervento, cominciato ieri sera verso le 22:00, compiuto dai tecnici della Stazione di Valmasino per soccorrere un’alpinista tedesca, bloccata sulla via Kundalini, a circa 1400 metri di quota. Stava scalando con alcuni amici ma è scivolata e ha fatto un volo di alcuni metri, procurandosi traumi, non gravi, e contusioni. In quel punto però il telefono non riceve il segnale e i suoi compagni si sono dovuti allontanare per riuscire a chiedere aiuto. Verso le 22:00 la Centrale operativa del 118 ha inviato i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Dopo averla raggiunta, hanno fatto un piccolo recupero per metterla in sicurezza e poi hanno atteso l’alba. Verso le 5:50 è arrivata l’eliambulanza da Como, per il trasporto in ospedale. Tredici in tutti i soccorritori impegnati. Alcuni di loro, dopo avere trascorso fuori la notte, sono ripartiti per svolgere il servizio di assistenza durante il Trofeo Kima, una manifestazione sportiva di corsa in montagna.
Fonte: Soccorso alpino e speleologico lombardo

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

 
 

Lascia un commento

*

Ultime notizie