Giovedì 23 settembre 2021

Val di Mello, portato in salvo turista bloccato in uno strapiombo

Condividi





Portato in salvo, illeso, un giovane escursionista del 1992 bloccato in prossimità di uno strapiombo in Val di Mello. L’allertamento per il Soccorso alpino è arrivato a mezzogiorno, per una persona stava gridando e chiedendo aiuto in un punto del bosco in cui ci sono delle placche di roccia che danno su un dirupo, in un posto molto impervio, a circa 1300 metri di quota. Il gestore del rifugio Rasega lo ha sentito ed è riuscito a capire dove si trovava e così ha chiamato i soccorsi. Il ragazzo, residente a Paternò Calabro (CZ), voleva andare proprio al rifugio ma durante l’escursione, arrivato in prossimità del cartello che indica il sentiero Life, si è spostato dalla via che doveva percorrere. Ha preso una traccia secondaria e si è ritrovato in un posto molto brutto, ripido, con le difficoltà aggravate dal terreno umido. Allora ha cominciato a gridare e a fare segnali luminosi. Le squadre della Stazione Cnsas della Valmalenco sono partite con il mezzo fuoristrada e nel frattempo è arrivato sul posto l’elicottero di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) di Sondrio. Il tecnico Cnsas di elisoccorso lo ha recuperato con il verricello e portato a valle.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie