Venerdì 17 settembre 2021

Valfurva, portata in salvo tedesca scivolata in un’escursione

Condividi

Nel tardo pomeriggio di ieri un’alpinista di nazionalità tedesca, nata nel 1974, si è infortunata mentre era nei pressi della Cima San Giacomo, nelle Alpi Retiche Orientali. Faceva parte di un gruppo di sei persone, accompagnate da una guida alpina; lungo il percorso è scivolata e ha riportato una probabile distorsione a un ginocchio, tale da impedirle di andare avanti. Hanno subito cercato di chiedere soccorso ma il segnale era assente; inoltre, il cielo era coperto da nubi fitte, che avrebbero impedito l’avvicinamento da parte dell’eliambulanza. Erano comunque molto ben attrezzati e accompagnati da un professionista della montagna, che sa come comportarsi in situazioni critiche. È stata attrezzata una barella al momento, per trasportarla più in basso, dove sono riusciti a prendere contatto con i soccorritori e a posizionarsi in un luogo raggiungibile dall’elicottero, più in basso rispetto al limite della copertura nuvolosa. È anche stato necessario tradurre le comunicazioni dal tedesco all’italiano ma, una volta ottenute tutte le indicazioni per localizzare l’infortunata, è partita l’eliambulanza, supportata dai tecnici della Stazione di Valfurva e dal Centro operativo. Una volta giunti sul posto, i medici dell’équipe sanitaria hanno valutato le sue condizioni; il TE (tecnico di elisoccorso) del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) è sempre a bordo del mezzo ed è intervenuto anche in questo caso. È stato infine disposto il trasferimento della donna all’ospedale di Sondalo.
Fonte: Soccorso alpino e speleologico lombardo

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp
Ricevi le notizie di Valtellina Turismo Mobile su Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie