Sabato 18 settembre 2021

Valle Spluga, le chiese chiedono il Passo Spluga aperto

Condividi

passo spluga Per il singolar destino di essere parrocchia di confine, da anni ci chiediamo come vivere la nostra identità, con un’azione specifica e concreta.
Ecco un’iniziativa: proporre alle autorità Italo/Svizzere di mantenere il Passo aperto o per lo meno ridurne i mesi di chiusura. Non siamo ingenui, ma consapevoli che i valori della fraternità e il progresso dei popoli – che il passo chiuso di fatto interrompe – sono valori reali, determinanti, decisivi, qui e ovunque.
Nel proporre l’iniziativa, lo facciamo naturalmente con mentalità di Chiesa, senza entrare in polemiche, ma in preghiera, cercando di coinvolgere tutti, il più possibile.
“Le Comunità Cristiane di questo Settore delle Alpi meraviglia di Dio per tutte le Nazioni chiedono
alle Autorità competenti Italo-Svizzere di mantenere aperto o ridurre il più possibile il tempo di chiusura di questo Passo Spluga/Splügenpass in nome della fraternità e del progresso dei Popoli per goderne l’incanto d’ambo i versanti diverso nelle stagioni”.
La parrocchia dei Santi Martino e Maria Maddalena promuove una raccolta di adesioni mediante firma in apposito registro presente nelle Chiese, alberghi, bar, ristoranti della Valle. Contrassegnati da distintivo.
Fonte: Parrocchia dei Santi Martino e Maria Maddalena www.chiesevallespluga.it

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

  1. daniele cerri Rispondi

    Vista la situazione che è venuta a crearsi in questi ultimi tempi, credo che sia un’ottima iniziativa.

Lascia un commento

*

Ultime notizie