Lunedì 25 ottobre 2021

Valmalenco Mondiale, assegnati titoli Snowboard PSL e Freestyle Ski Aerials

Condividi

Quella di martedì 25 marzo è stata una giornata tra le più intense dell’intero Mondiale FIS Junior di Valmalenco, con ben quattro eventi in corso, due valevoli per l’assegnazione di titoli (Freestyle Ski Aerials e Snowboard PSL – Slalom Speciale Parallelo), la qualifica ufficiale per lo Snowboard Half Pipe di mercoledì 25 e gli allenamenti per le “gobbe” Freestyle Ski Moguls, con gara sempre mercoledì 25.
La splendente giornata inaugurale ha lasciato spazio a nevicate a tratti intense, ma non tali da costringere il programma sportivo ad imprevisti e ritardi.
Sul podio di neve fresato nel cuore dell’Alpe Palù, sotto l’alto pennone su cui lo stendardo FIS sarà issato sino al 6 aprile, hanno festeggiato i dodici medagliati di oggi.
Neo-campionessa Snowboard PSL è la russa Natalia Soboleva, che ha preceduto l’olandese Michelle Dekker (2a) e la tedesca Cheyenne Loch che mette al collo il secondo bronzo dopo quello ottenuto ieri in PGS.
Il titolo maschile di specialità è ancora targato Russia, grazie all’oro di Dimitrij Tamulin, che nella finale ha avuto la meglio sul valtellinese Maurizio Bormolini che onora le nevi ‘di casa’ con un argento, inserendosi sul podio davanti all’altro russo Vladislav Shkurikin (3o).
Cesare Pisoni (DT della Nazionale Snowboard Italiana) commenta così la medaglia di Fabrizio Bormolini: “per Fabrizio la stagione è stata abbastanza travagliata per problemi legati ai materiali, che solo negli ultimi tempi si sono risolti, mostrando anche i risultati: il quinto posto con finale sfiorata di ieri in PGS e l’argento di oggi, che poteva benissimo essere un oro. Maurizio era infatti in vantaggio sul russo Tamulin sino a metà gara, quando un piccolo errore ha riaperto i giochi e Maurizio ha concluso per pochi centesimi alle spalle dell’oro. Una prestazione che comunque gli rende onore, poiché è un ragazzo serio e preparato su cui la Nazionale punterà di sicuro nei prossimi anni”.
Assegnati anche i primi titoli previsti dal programma Freestyle Ski con i titoli Aerials, in cui la neo-campionessa Canadese Catrine Lavallee spezza l’incetta di medaglie della Nazionale Russa, che piazza alle sue spalle l’argento di Alexandra Orlova (premiata con la Coppa Europa FIS Aerials sabato 22 marzo qui in Valmalenco) e il bronzo di Nikitina Liubov.
Anche nella classifica maschile gli atleti russi lasciano il segno: oro e titolo per Maxim Burov e bronzo per Vasily Polenov; tra di loro il secondo posto del cinese Shuang Wan.
Qualifiche Snowboard Half Pipe – cambiano i valori in campo:
nessun atleta russo alle fasi finali, largo alle altre Nazioni
Lo Snowboard ha oggi raddoppiato l’impegno, affiancando alle veloci gare di PSL anche le qualifiche dello spettacolare Half Pipe, dal quale sono emersi i 29 atleti finalisti che mercoledì 26 si giocheranno a colpi di “tricks” il titolo di Campione del Mondo Junior di specialità. Sono otto i “Men” già qualificati alla finale, mentre 12 si giocheranno il passaggio attraverso la fase semifinale. Tra questi anche i due Azzurri Lorenzo Gennero e Emil Zulian (entrambi classe 1997).
Le qualifiche femminili proiettano già tre atlete in finale, mentre sei si disputeranno i posti disponibili per la semifinale.
In ogni caso, domani sul podio e nei piazzamenti dei “top 6” premiati ci sarà una piccola rivoluzione rispetto a quanto sin qui visto, poiché la squadra Russa, vera ‘cannibale’ dell’avvio Mondiale in Valmalenco, non registra alcun iscritto: matematica certezza per un riscatto per gli altri Team partecipanti.
26 marzo giornata sportiva da gustarsi all’Alpe Palù: è tempo di “Moguls” e “Half Pipe”
Le prove che attese per mercoledì 26 marzo sono puro “spettacolo” poiché, come ogni “spettacolo” che si rispetti, sembrano concepite per offrire una perfetta visione al pubblico delle oltre due ore di competizione.
Infatti, svolgendosi su un campo di gara rivolto agli spettatori dallo “start” sino all’arrivo, “Moguls” e “Half Pipe” permettono la visione di ogni istante delle performance di ciascun concorrente.
Il versante del “Dosso” all’Alpe Palù, nel cuore della Ski Area di Chiesa Valmalenco, racchiude per di più le “gobbe” che affronteranno i freestyler e l’Half Pipe per la prova dei boarders in meno di 200 metri: una condizione che, oltre a costituire una soluzione logistica apprezzata dai Tecnici FIS e dei Team Internazionali, si traduce in un’opportunità di intrattenimento notevole per il pubblico di appassionati e curiosi presenti sulle piste o giunti appositamente per l’evento.
Giovedì 27, sempre sulle ‘gobbe’ della pista del “Dosso”, si svolgerà la gara di “Dual Moguls”, con la discesa in parallelo di due atleti.
Fonte: Consorzio Turistico Sondrio Valmalenco

Lascia un commento

*

Ultime notizie