Domenica 24 ottobre 2021

Venerdì a Lanzada serata con Simone Moro

Condividi

Lanzada Quinta edizione della Pica de Crap e terza edizione del Moschettone della solidarietà, ideati da Elio Parolini con il contributo economico del comune di Lanzada e del CAI Valmalenco.
L’alpinismo non è solo gesto atletico o conquista di vette, ma anche solidarietà alle popolazioni locali che gli alpinisti visitano e frequentano nelle loro spedizioni, specie Himalayane e Andine: scuole, posti di medicazione, corsi per guide alpine e accompagnatori locali sono alcuni degli interventi della solidarietà degli alpinisti che, in questo modo, ricambiano l’aiuto e la simpatia che ricevono dalle popolazioni indigene.
Elio Parolini, appassionato di montagna e di arte ollare, che è una delle peculiarità della Valmalenco, ha ideato questi premi, la Pica de crap, che è la piccozza, lo strumento essenziale di ogni scalatore, e il Moschettone della solidarietà, altro strumento inseparabile per chi scala, scolpiti a mano dall’artista lapideo lanzadese Renato Bergomi.
Nel corso della serata, che si terrà venerdì 26 agosto 2016 alle ore 21 nella Sala Maria Ausiliatrice di Lanzada in Valmalenco, verranno consegnati i due ambiti riconoscimenti: la Pica de crap a Simone Moro, il fortissimo scalatore himalaysta che, quest’anno, ha portato a termine la prima invernale sul Nanga Parbat e il Moschettone della solidarietà a Maurizio Folini, l’angelo dell’Himalaya che, col suo elicottero, ha il primato di salvataggio alpinistico a oltre 7800 metri sul Colle Sud dell’Everest.
Questi significativi premi alla solidarietà sono stati assegnati nelle scorse edizioni a personaggi come Kurt Diemberger, Silvio (Gnaro) Mondinelli, Sergio Martini, Elio Orlandi, Mario Corradini, Giancarlo (Bianco) Lenatti.
Oltre ai premiati, parteciperanno alla serata alcuni dei precedenti vincitori e altri importanti personaggi dell’alpinismo nazionale e locale.
La manifestazione si svolgerà con il patrocinio della Sede Centrale del CAI e con la concreta e appassionata collaborazione del comune di Lanzada, delle locali Sezioni del CAI (Valmalenco e Valtellinese) e della Fondazione Luigi Bombardieri di Sondrio.

Cosa fare Lanzada


Museo minerario e mineralogico della Bagnada

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie