Giovedì 20 giugno 2019

Via libera agli autovelox sulla tangenziale di Morbegno

Condividi

La settimana prossima un decreto prefettizio darà il via libera alla sistemazione degli autovelox sulla variante di Morbegno.
La necessità di incrementare le misure di sicurezza sulla statale 38 in bassa Valtellina era emersa dopo l’incidente delle scorse settimane costato la vita a sei persone.
La tempistica non sarà breve, alcuni mesi: dopo l’ordinanza prefettizia Anas si dovrà occupare della fase di appalto, successivamente al bando e all’acquisto degli strumenti si può procedere all’installazione degli autovelox, che saranno poi gestiti dalla polizia stradale.
Gli strumenti di rilevazione saranno installati sulla variante di Morbegno, da Cosio Valtellino sino a Talamona, dove sino a Natale è stato registrato il passaggio di circa 20mila veicoli al giorno.
Gli autovelox serviranno a tenere a bada la velocità entro i 90 chilometri orari e saranno due, uno in entrata e uno in uscita.
Ferma al momento la possibile realizzazione di un sentiero luminoso, luci o catarifrangenti posizionati ai margini di una carreggiata per renderne ben visibile la delimitazione anche al buio.
Fonte: La Provincia di Sondrio
Dormire Morbegno
Hotel La Brace***
La Fiorida Agriturismo Beauty Farm
Mangiare Morbegno
Ristorante La Brace
Ristorante La Présef La Fiorida
Salute e benessere Morbegno
Clinica Marchetti
Enti e uffici turistici Morbegno
Pro Loco Morbegno
Informazioni utili Morbegno
Onoranze funebri Peretti

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

  1. Psola perissinotto Rispondi

    Dovete anche mettere i cartelli del limite che sono poco segnalati grazie

  2. Paolo Rispondi

    Buongiorno, forse una segnaletica verticale e orizzontale adeguata servirebbe di più.
    Complimenti al progettista della tangenziale!
    Piu contorta non si poteva fare.
    La rotonda al Tartano è spettacolare, aspettiamo la prossima nevicata.

  3. Roberto Rispondi

    Ennesima cazzata cosa c’entra la velocità con l’incidente che purtroppo è capitato, magari se chi ha imboccato la corsia in contro mano fosse stato sano e non sotto stupefacenti anche a 150 orari non sarebbe successo.
    Però 20.000 veicoli circolanti fanno gola alle casse dello stato, solita truffa legalizzata.

  4. Luca Rispondi

    Speriamo multino anche quelli che vanno a 40 /50kmh come a santo Stefano…….

  5. Roby 71 Rispondi

    Sono completamente d’accordo con l’altro Roberto!! Non ha nulla a che vedere la velocità con un conducente idiota!! Regolare la velocità è sicuramente un buon deterrente, ma non attacchiamoci solo a quello quando alcune opere civili vengono fatte “ col culo”

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie