Sabato 12 giugno 2021

Vuoi adottare un alpeggio in Valtellina?

Condividi

val masinoNelle 20 foreste che ERSAF gestisce per conto di Regione Lombardia, sono presenti 32 alpeggi di varia ampiezza, tutti regolarmente oggetto di concessione, prevalentemente pluriennale, ad aziende agricole. Concessioni che a scadenza vengono rinnovate, ove previsto e possibile, o rimesse a bando, secondo quanto previsto dalla delibera n. 174 “Aggiornamento dei criteri e delle modalità per la concessione delle malghe e degli alpeggi di proprietà di Regione Lombardia per l’esercizio delle attività di alpeggi” approvata dal Consiglio d’amministrazione di ERSAF il 27 novembre 2015.
Sono attualmente scadute le concessioni di parecchi alpeggi. ERSAF pubblica in questi giorni i bandi o gli avvisi per le manifestazioni d’interesse che, sulla base delle indicazioni contenute nella delibera citata, puntano a far sì che le prossime concessioni risultino ancora di più:
-incentivanti per i giovani allevatori e in genere per le aziende del territorio a conduzione famigliare, che mediante la loro attività originano significative ricadute sulla conservazione della biodiversità e del paesaggio;
-premianti per le aziende che dispongono e coltivano un quantitativo minimo di superficie a prato o prato-pascolo di mezza costa;
-coerenti con una visione organica e integrata rispetto ai territori e all’uso ottimizzato dei beni.
Una significativa novità riguarda i giovani agricoltori (18-30 anni alla data di inizio concessione) per i quali, limitatamente al primo triennio, in relazione all’onerosità degli impegni gestionali, è prevista una sensibile riduzione del canone di affitto. Si tratta di un incentivo forte e concreto ai giovani per lavorare e vivere in montagna, condizione essenziale perché la montagna continui a vivere.
ALPE PIODA, REMOLUZZA, CAMERACCIO Val Masino
L’alpe Pioda, Remoluzza e Cameraccio è ubicata alla fine della Val di Mello nel comune di Val Masino e nella Riserva Naturale della Val di Mello. La si raggiunge da San Martino in auto per km 2 fino al parcheggio in loc. Gatto Rosso, poi a piedi per h 2 e 30’, percorrendo la pianeggiante mulattiera del
fondovalle della Val di Mello fino alla loc. Rasica da dove, inoltrandosi nel bosco, inizia il tratto in salita che porta alla Valle di Pioda e Cameraccio. Si estende su una superficie di ha 271,58 con altitudine prevalente m 1900. Il carico ottimale complessivo è di 100 U.B.A. per 90 giorni. L’alpe Pioda è anche Centro per attività ambientali di Mountain Wilderness. Nei dintorni: la Val di Mello è uno degli ambienti più ricchi di specie faunistiche. Grazie all’enorme estensione delle pareti granitiche sub verticali, l’ambiente è estremamente apprezzato dagli alpinisti e dai climber di tutti i Paesi.
ALPE ZOCCA Val Masino
L’alpe Zocca è collocata in Val di Mello nel comune di Val Masino (SO) e nella Riserva Naturale della Val di Mello. Situata in prevalenza a m 2000 di quota con pendenza media del 56%, ha una superficie di ha 67,90 e un carico ottimale complessivo di 20 U.B.A. per 90 giorni. La si raggiunge da San Martino in auto per 2 km, poi a piedi per h 3. Nei dintorni: ambiente alpino tipico delle Alpi Retiche occidentali, costituisce uno dei migliori esempi di valle creata dall’azione di modellamento dei ghiacciai, ora per lo più ridotti a nevai perenni. La Val di Mello risulta uno degli ambienti più ricchi di specie, presentando la comunità di vertebrati più numerosa del demanio forestale lombardo. Grazie all’enorme estensione delle pareti rocciose granitiche subverticali e ai massi di fondo valle, l’ambiente è estremamente particolare e molto apprezzato dai climber.

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie