Sabato 27 novembre 2021

What is this? Gli anglicismi inutili che si potrebbero evitare

Condividi





Di recente siamo arrivati addirittura ad una proposta di legge per l’italiano (Senato della Repubblica XVIII legislatura, n. 748). Gli anglicismi del resto, ormai, spopolano a discapito della lingua madre e va detto che in numerosi casi si tratta di un vero e proprio abuso dell’inglese, quasi da “Milanese Imbruttito”.
Risulterebbe infatti che dal 1990 a oggi gli anglicismi non adattati sono aumentati da 1.700 a 4.000.
Alcune parole potrebbero essere tradotte probabilmente migliorandone anche la comprensione.
Premier: Presidente del Consiglio
Privacy: riservatezza
Caregiver: badante
Voucher: buono
Recovery Found: fondi per la ripresa
Smart working: lavoro da remoto
Outdoor: all’aperto
Over: ultra
Trend: tendenza
Spending review: revisione della spesa
Spread: differenziale
Lockdown: confinamento
Hot Spot: centro di accoglienza
Delivery: consegna a domicilio
Know how: competenza
Fake news: notizie bufala
Device: dispositivo
Cluster: focolaio
Account: profilo o venditore
Screening: selezione
Performer: artista
Timing: tabella di marcia
Teen-ager: adolescente
Barcode: codice a barre
Sharing economy: economia della condivisione
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie